Enbit per le aziende

Enbit per i dipendenti

 

enbit

Cos’è l’Ente Bilaterale

L’Ente Bilaterale Enbit è un organismo paritetico costituito dalla Confesercenti dell’Alto Adige e dalle Organizzazioni sindacali provinciali dei/delle lavoratori/lavoratrici ASGB Commercio, FILCAMS CGIL/AGB, FISASCAT SGB/CISL, UILTUCS UIL-SGK. E’ al servizio di tutti gli operatori del commercio, dei sevizi e del turismo sia dipendenti che datori di lavoro che applicano il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro Terziario Confesercenti... 

 

Come aderire all'Enbit

L’Enbit- Alto Adige è finanziato dalle quote versate dalle aziende e dai loro dipendenti.

 

 

 

Rimborso congedo matrimoniale

L’ente rimborsa all’azienda il congedo matrimoniale quando dovuto al/alla dipendente. Il riconoscimento del rimborso avverrà dietro presentazione della busta paga comprovante il pagamento.

Rimborso frequenza scolastica e malattia apprendisti

L'Ente bilaterale assicura alle imprese associate che formano ed assumono apprendisti un sostegno finanziario. In questo modo l'Ente incentiva un sistema di formazione di fondamentale importanza per la nostra provincia.

Rimborso indennità di malattia dopo il 180mo giorno

L’ ente rimborsa all’azienda l’indennità di malattia dopo il 180mo giorno, quando dovuta al/alla dipendente

Sussidio straordinario ai/alle dipendenti in malattia oltre il 180° giorno

L’ Ente Bilaterale Enbit Alto Adige sostiene i/le collaboratori/collaboratrici che sono in malattia/infortunio oltre il periodo di comporto di 180 giorni, previsto dal CCNL.

Assistenza Bambini: Enbit Alto-Adige le rimborsa il 50%

L’Ente bilaterale del terziario e turismo (ENBIT) intende sostenere i propri associati attraverso l’erogazione di buoni per l’assistenza bambini, con lo scopo di agevolare i tempi di lavoro ed i tempi della cura dei bambini. Il buono dà diritto ad un rimborso del 50% delle spese sostenute per l’assistenza bambini nelle strutture convenzionate.

Assegno di nascita o adozione

Ai/alle dipendenti viene erogato, su specifica domanda, l’importo di 600 euro in caso di nascita di un figlio o di adozione.